BURRI DI VALÉRIE

Valérie Butters è un'artista che ha fatto irruzione sulla scena artistica a Montréal, Toronto, British Columbia, Ottawa e Parigi. È affascinata dal subconscio e influenzata dal surrealismo e dall'espressionismo. Ha studiato con molti importanti artisti contemporanei come: Jennifer Hornyak, Marilyn Rubenstein, Seymour Segel, Shirley Kats, Philip Iverson, Sophie Jodoin e Jacques Clement. È stata anche ispirata dal rivoluzionario artista canadese Paul-Émile Borduas.

Borduas ha creato una visione molto diversa della vita e dell'arte con le sue espressioni spontanee di emozioni, sentimenti e sensazioni. Mentre il suo lavoro era considerato radicale all'epoca, il lavoro di Butter è visto come gioiose esplosioni di colore ed emozione. La sua evoluzione e l'esuberante esplorazione del colore e della composizione rendono le sue nature morte e i suoi paesaggi sgargianti ed emozionanti.

Valerie ha frequentato la Ottawa School of Art nel 2001 e, nel 2005, si è laureata al Saidye Bronfman Centre di Montreal, dove ha ricevuto borse di studio d'arte nel 2003 e nel 2004. La sua rapida evoluzione ed esplorazione del colore e le composizioni risiedono nelle sue nature morte e nei suoi paesaggi. I suoi grandi formati e lo stile sgargiante hanno attirato l'attenzione di critici d'arte come Henry Lehmann della Montréal Gazette (11 settembre 2004) che ha descritto il suo lavoro come "... in modo interessante sgargiante, esuberantemente disordinato ..."

"... Il lavoro di Valerie è un'espressione della sua costante ricerca della libertà di espressione e della passione di lasciare che il suo subconscio prenda il controllo ..." (Brett Anningson; Arabella Magazine, primavera 2015)

Valérie ora risiede e dipinge a Pemberton, British Columbia con suo marito e suo figlio

OPERE DI VALERIE BUTTERS

SEGUICI

INFORMAZIONI GALLERIA

PARTENARI:

> PARTNER CON LA PIATTAFORMA ARTISTICA ONLINE ARTSPER

> PARTNER DELLA CASA D'ASTA BARNEBYS

© 2021 Galleria Paul Stewart

> PAGAMENTO SICURO